La battaglia più grande!

Phototastic-24_07_2017_cb8cdbc5-727c-448b-8a21-3430c4611832.jpgIl faccia a faccia tra gli eroi e Thanos è sempre più vicino i pochi fortunati che hanno visto il teaser di Infinity War hanno assistito ad un breve scontro tra il titano pazzo e l’alleanza degli Avengers con Doctor Strange, i guardiani della galassia e Spidey, Thanos è colui che ha orchestrato la battaglia di New York e che vuole per se le gemme dell’infinito per avere il dominio totale sull’universo, la sua forza appare devastante nel teaser, dove vengono sconfitti Tony e i guardiani e Thor stretto nella morsa del villain..

Infinity War mostrerà il riappacificamento tra Steve e Tony? Penso che le motivazioni del conflitto di Civil War passeranno in secondo piano per far fronte alla minaccia più grande rappresentata da Thanos ed i suoi figli l’ordine nero, Ciò significa che gli eroi dovranno scontrarsi con più di un nemico.

Ci saranno evidenti cambiamenti anche nell’aspetto dei personaggi ad esempio nel poster promozionale appare Steve Rogers versione Hipster senza il costume da Captain America (Nomad) la vedova nera bionda (dopo civil war Natasha è ricercata) probabile che Peter Parker esplorerà ancora di più i suoi poteri ed i suoi limiti, questa guerra infinita si preannuncia sempre di più come qualcosa di epico e spettacolare,  l’epilogo di ciò che è iniziato quasi 10 anni fa con Iron Man.

“Con te si rimettono in piedi con me restano a terra”

Phototastic-16_07_2017_f597578e-6a00-404c-8e71-c581856b0e24.jpgDaredevil e The Punisher due gran bei personaggi caratterizzati molto bene e interpretati nelle serie tv netflix da due attori di grande talento Charlie Cox e John Bernthal. Questi due eroi rappresentano due modi diversi di vivere la lotta al crimine, e questi due pensieri prima o poi dovevano incontrarsi come succede nella seconda stagione di Daredevil dove Matt e Frank si trovano a scontrarsi e spiegare i loro punti vista, dopo scontri iniziali brutali e quasi fatali nasce tra i due una forma di rispetto reciproco, ma quali sono le differenze tra di loro?

Daredevil da sfogo alla rabbia che prova dentro di se (a causa dell’omicidio del padre da parte della mafia) ma guidato da un etica personale cattolica ed in un certo senso spinto dal desiderio di fare del bene per la comunità, pensa e ripensa alla sua “vocazione” e al non superare un certo limite, lotta usando la legge in tribunale di giorno e dove non riesce Murdock agisce il diavolo di Hell’s kitchen la notte, misericordia e perdono permettono a Matt di non sbilanciarsi e quindi non uccidere.

The Punisher invece è l’altra faccia della medaglia lui procede nella stessa direzione di Daredevil ma non si fa scrupoli, tortura, ferisce, uccide, devasta ogni cosa senza il minimo rimorso, come se il giorno che la criminalità gli ha portato via moglie e figli, lui avesse perso anche il sennò e la sua anima. Anche nel marvel universe a fumetti Frank è considerato un pazzo uno di cui non ci si può fidare, ad esempio quando in Civil War Captain America si alleò con lui gli altri eroi dal team Cap ebbero da ridire su questa alleanza, e presto il punitore fu allontanato dallo stesso Captain America per la sua troppa facilità nell’uccidere.

Daredevil e The punisher sono due eroi tormentati il loro il tempo a volte si ferma lasciando un grido sordo nelle tenebre di proiettili e nocche doloranti, teschi e visioni di un mondo in fiamme.

Le mie teorie su The Batman

 

Matt-Reeves-The-Batman.png

Tra le tante pellicole Marvel e Dc in uscita e che usciranno nel corso degli anni The Batman è sicuramente il film che aspetto di più, recentemente Matt Reeves ha dichiarato di aver riscritto la sceneggiatura del film e che probabilmente l’uscita è prevista per il 2019 (io spero anche prima) mi piaceva l’idea di Ben Affleck come attore, regista e sceneggiatore del film ma dopo aver seguito la vicenda sul web articolo dopo articolo sono arrivato alla conclusione che questo status permetterà ad Affleck di concentrarsi sulla sua doppia interpretazione Wayne/Batman e al regista di avere totale controllo creativo su quello che potrebbe essere un inizio spettacolare per questa nuova saga cinematografica (Reeves potrebbe realizzare una trilogia) questa volta legata al DCEU. sono sicuro che Reeves donerà al film un anima forte inserendo tutti quegli elementi che affascinano e che rendono questo Batman forte, irrefrenabile e potente ma con una crepa enorme nell’animo.

Della trama del film non si sa ancora nulla e quindi non è chiaro in che periodo sarà ambientata la storia rendendo possibili tanti scenari diversi:

Anno uno

Per quanto la storia delle origini dell’uomo pipistrello sia chiara a tutti e di recente sia stata narrata ancora da Zack Snyder nei titoli d’apertura di Batman v Superman con una sequenza drammatica e meravigliosa che mi fa venire i brividi solo a pensarci anche ora che sto scrivendo, un inizio dovrebbe sempre vedere la genesi di ciò che si è raggiunto, quindi sotto forma di flashback o riprodotta ed estesa con gli attori di BVS questa scena madre potrebbe comparire in un adattamento di “Batman Anno uno” la graphic novel che racconta il primo anno di attività del cavaliere oscuro tornato a Gotham dopo anni di addestramento e pronto a liberare la sua città dal crimine. Personalmente penso che farebbe troppo eco a Batman Begins ma con del materiale in più differente e con una diversa chiave di lettura sarebbe riproponibile.

Arkham una folle dimora in un folle mondo

Questo Batman è molto simile alla sua controparte videoludica e chi ha giocato la serie Arkham sa bene a cosa mi riferisco, graficamente, l’atmosfera, le sequenze degli scontri ecc.. Contando che in questo universo esistono gia gran parte dei villain di Batman e avendoli anche visti in Suicide Squad (Deadshot, Joker, Harley Quinn, Killer Croc) inserendo anche altri villain si potrebbe ambientare il film ad Arkham l’ospedale psichiatrico di Gotham City e fare una mash-up tra il videogioco ed il fumetto.

“Arkham una folle dimora in un folle mondo” è una graphic novel dalle tavole bellissime che racconta una storia dalle tinte Horror/grottesche con la tesi che la pazzia dei criminali sia indirettamente provocata dalla pazzia di Wayne di vestirsi tutte le notti da pipistrello per dare sfogo al suo trauma e quindi alla sua ossessione e tutto ciò sarebbe molto interessante da rappresentare al cinema.

Jason Todd

Dal momento in cui in BVS è comparso il costume di Robin sfregiato ed esposto nella bat-caverna ho subito pensato che prima o poi si sarebbe fatta luce su questo omicidio, gli indizi sparsi qua e la per il DCEU vedono Joker ed Harley Quinn responsabili della morte della spalla di Batman, ecco quindi un altro possibile scenario per The Batman la morte di Jason Todd e la comparsa di Red Hood una storia interessante che mi piacerebbe vedere sul grande schermo.

Storia originale

La trama potrebbe essere una storia nuiva e del tutto originale con riferimento all’enorme scelta di personaggi e villain del batuniverse, mi piacerebbe vedere anche la comparsa dei membri della bat-family nel film: Nightwing, Batgirl, Robin.. E ancora altri villain: Pinguino, Ras’al ghul, Catwoman, Poison Ivy, Man-Bat, Strange.. Ci sono anni e anni di storie a fumetti da cui prendere spunto e Matt Reeves penso sia la persona giusta per questo compito, spero che vengano mantenuti tutti gli elementi del Batman di Zack Snyder vedendone l’evoluzione o la genesi a seconda del periodo in cui il film sarà ambientato.

 

 

Venom

619d6f12cb0773d7cd34bc7e3997d024--humberto-ramos-amazing-spiderman.jpgLa foto qui sopra rappresenta Venom disegnato da Humberto Ramos che per me è uno dei disegnatori che meglio riesce a ritrarre la ferocia e l’instabilità di questo villain alieno, Venom è stato senza ombra di dubbio uno dei miei villain preferiti fin da quando ero un bambino, un alieno parassita che dona grandi capacità al suo “ospite” e che si nutre al tempo stesso della vita di esso modificandone il carattere come effetto collaterale.. insomma cosa c’è di più figo? L’avvelenare la mente ed il corpo del ospite è stato il motivo per cui Peter Parker nei fumetti, nella serie animata e in Spider-Man 3 di Sam Raimi si liberò di quello che credeva fosse un normalissimo costume. Da Peter il simbionte ha assimilato la capacità di imitare le ragnatele e una veste grafica simile e quando l’alieno ha preso Eddy Brock ha generato uno dei villain Marvel più belli di tutti i tempi, non avrà un profilo reale e umano come quello che hanno Norman Osborn oppure Otto Octavius ma ciò che è Venom è Horror/fantascienza e spaventa, è qualcosa di misterioso forse non compreso ancora del tutto.

Qualche settimana fa è stato annunciato il film su Venom che spero mi regali una visione del simbionte come ho sempre sognato di vederla al cinema: Enorme inarrestabile, letale e graficamente come la versione a fumetti che ho mostrato prima e sono sicuro che la scelta di Tom Hardy come attore farà tantissimo in questo film, la versione di venom che vorrei vedere è quella classica ciò il simbionte che si attacca ad Eddie Brock, ma anche la versione agente Venom non sarebbe male.

Nel 2007 con Spider-Man 3 Sam Raimi ha voluto includere Venom (con un risultato che stonava per una serie di tanti problemi di quel film) e per quanto l’odio del villain fosse presente e motivato non mi ha emozionato più di tanto..

Ora 10 anni dopo Spidey è Tom Holland il giovane attore che è entrato a far parte del Marvel Cinematic Universe con Captain America Civil War, il lavoro condiviso di Sony e Marvel Studios porterà Venom a muoversi dentro questo universo e spero un giorno scontrarsi con questo Spider-Man, io sono gia tanto felice per l’annuncio di questo film con il simbionte protagonista e va bene cosi ma certo vederlo contro Spidey sarebbe troppo bello! Perché Venom forse più di tanti altri villain dell’arrampicamuri per essere fedele al fumetto ed alla sua versione originaria ha bisogno della comparsa di Spidey nel suo percorso.

Cinecomics: work in progress

Phototastic-28_06_2017_2c1b2f08-582c-4125-b0ca-f66570fbbcaeIn questo momento ci sono tanti film interessanti in fase di produzione e pre produzione, mi riferisco a Deadpool 2 della Fox che vedrà ancora il mercenario chiaccherone protagonista di una nuova avventura al fianco del mutante Cable e chissà, forse sulla strada di X-Force. Deadpool è un “eroe” molto divertente che fino a poco tempo fa era considerato “di nicchia” cioè solo con un numero ristretto di Fan o di Fan più appassionati e informati, con il film con attore Ryan Reynolds adesso molti hanno scoperto Deadpool e quanto sia figo!

Sempre la Fox sta girando X-Men Dark Phoenix e spero possa cosi rimediare al passo indietro fatto con X-Men Apocalypse che proprio non mi è piaciuto.. La storia di Jean e del suo tremendo potere “Fenice” se trattata con cura potrebbe dar vita ad una pellicola davvero bella e coinvolgente.

Avengers infinity war è attualmente in produzione e ogni giorno arriva sul web qualche foto dal set, come quella che mostra Tony Stark, Doctor Strange, Bruce Banner e wong in cammino sulla strada.. infinity War sarà un film enorme che conterrà tantissimi eroi Marvel uniti e in lotta contro una forza invincibile e inevitabile..Thanos!

Ultimo ma sicuramente il film che aspetto con più ansia, The Batman! Finalmente sembra che il film sia appena in fase di pre produzione, quindi se ne sta parlando, si cominciano ad immaginare scenari e situazioni, personaggi, costumi, storie ecc.. Le ultime dichiarazioni del regista Matt Reeves hanno ufficializzato Ben Affleck come Bruce Wayne/Batman (era ovvio) e che si punterà a realizzare una storia dalle tinte noir donando spazio all’aspetto investigativo di Batman cosa che ho apprezzato in BVS e che voglio vedere ampliata.

Il Joker di Jared Leto

14704618452joker-in-purple-lamborghini-music-video.jpeg

L’ultima apparizione del Joker al cinema è la versione di Suicide Squad interpretata dall’attore Jared Leto, insomma sul web ho letto tantissimi commenti negativi e per nulla costruttivi su questo personaggio gente che parla di una performance commerciale e troppo lontana da ciò che il personaggio dovrebbe essere, ma io non la penso cosi.

Questo Joker del DCEU rappresenta una nuova sfaccettatura del folle clown tanto amato da noi nerd, un classico villain di Batman in una veste grafica nuova con un design adatto alla narrazione di questo universo, pelle bianca, sguardo ipnotico, tatuaggi pieni di significati sul corpo, ghigno malefico e denti d’acciaio innestati. Quest’uomo terribile è il Joker, completamente folle ed ossessionato dalla sua Harley Quinn, fa di tutto per ricongiungersi alla sua “bambolina” un amore malato è la strada offerta alla dottoressa Quinzel che accetta gettandosi nel vuoto e nel terrore della pazzia senza ritorno.

Certo in suicide squad è stato una chiave utile per narrare il passato e la storia di Harley  ma il Joker di Leto non è solo questo, sadico e ringhioso, una mente criminale imprevedibile e gia sulla scena da tempo (dai dialoghi e da altri easter egg si capisce che lui e Batman si sono gia affrontati in passato, e che Joker ha ucciso Robin)

riferendosi al suo Joker Jared Leto ha detto “Ho sempre quella sensazione che il Joker sia molto più vecchio di quanto tutti pensino. E’ qualcosa di diverso: se non rompi le regole, non esplorerai mai nuovi territori

inoltre riferendosi alle precedenti incarnazioni del personaggio ha dichiarato “Credo che quello che Heath mi ha lasciato sia il coraggio. Il suo essere intrepido. La performance di Heath è così bella da guardare, io la considero la migliore di tutti i tempi al cinema. Oltre le barriere dell’immaginario. Ha saputo trasformare il film in totale anarchia. Incredibile. Non puoi specchiarti in Ledger o Nicholson quando ti prepari a vestire i panni del Joker. La strada giusta? Non imitare i colossi e prendere una direzione diversa

maxresdefault.jpgJoker non un semplice villain ma è anche la nemesi di Batman e rappresenta tutto quello che Batman combatte e molto di più, per questo non vedo l’ora di vedere Jared Leto e Ben Affleck nello stesso film, se le voci sono corrette in The Batman potrebbe fare la sua comparsa anche il Joker.

bisogna sempre avere un modo di pensare aperto specialmente nel campo artistico e di qualsiasi tema si parli perchè l’arte è questo.

Scrivo queste parole perché penso che Jared Leto abbia dimostrato il suo grande talento artistico recitando in suicide squad con un minutaggio ristretto (certo nel film appare poco anche per i tagli decisi dalla produzione) ed essere riuscito a dare tanta personalità al suo Joker tanto diverso dalle precedenti incarnazioni quanto pericoloso e fuori di testa, ciò che ho provato guardando la sua performance è stato interesse, curiosità e voglia di rivederlo recitare con ampio spazio in un prossimo film DCEU.